Purtroppo non solo i bar italiani sono in difficoltà ma anche locali, pizzerie e hamburgerie : la crisi “post-covid” investe tutti.

I mesi di non attività, solitamente i più fruttuosi sono costati cari a molte attività ed hanno creato purtroppo in alcuni casi danni permanenti che non garantiscono una possibile riapertura.

Un esempio lampante è quello del locale Rock Burger di Milano. Il locale di via Oldofredi in zona Maggiolina proponeva una cucina statunitense con cheesecake, pulled pork, hamburger, potatoes. Rock Burger Milano non riaprirà più.

Sembra che anche il locale del famoso calciatore Alex Del Piero non riaprirà più. Il ristorante N10 Milano a Porta Nuova si può quindi considerare una vittima della crisi economica dovuta al covid 19. Secondo le indiscrezioni di “Il Giorno” il locale non riaprirà più e lo avrebbe già comunicato ai propri fornitori.

Il calo di turisti e l’aumento di persone che lavorano da remoto ha provocato una significativa riduzione di clienti in tutti i locali di Milano e d’Italia.

A chiudere le porte al pubblico sono stati lo storico locale “Paper Moon”, simbolo della Milano da bere che dopo 43 anni di servizio ha sbarrato le porte mantenendo però aperte quelle del suo giardino.

Altra possibile vittima è il locale “Oste e cuoco” dello chef stellato Filippo La Mantia. Lo stesso cuoco ha affermato ai media come fosse impossibile mantenere i costi di gestione e di personale durante l’emergenza.

Tu come la pensi ? Dicci la tua!