Le contestazioni su chi è stato l’inventore dell’Hamburger Ci spostiamo a Canton, in Ohio, ed è il 1885. Qui, incontriamo i fratelli Frank e Charles Manches, che portavano avanti un’attività di venditori di salsicce cotte sulla piastra nei circuiti delle fiere. Leggenda vuole che, mentre erano intenti a vendere i loro panini alla fiera di Erie Country, nella città di Hamburg nello Stato di New York, terminarono la carne di maiale proprio in un giorno considerato troppo caldo per macellare gli animali e permettere quindi di mantenere l’integrità delle loro carni. Ma quando si dice di far necessità virtù: i due fratelli non si fecero abbattere e sostituirono semplicemente la carne di maiale con quella di manzo, arricchendola con caffè, brown sugar e cipolla piastrata, e chiamarono la loro creazione hamburger in onore di Hamburg, la città dove si teneva la fiera. Nel 1991, inoltre, un pronipote di Charles Menches affermò di aver scoperto, tra alcune vecchie carte, la ricetta originale, scritta a mano, dell’hamburger. I discendenti dei fratelli Menches continuano, ancora oggi, a vendere hamburger attraverso una serie di locali che, neanche a dirlo, si chiamano Menches Brothers. Una curiosità: i fratelli Menches si dichiararono anche gli inventori del cono gelato. leo1 Frank Menches (16 luglio 1865 – 4 ottobre 1951) Charles Menches (10 giugno 1859 – 4 dicembre 1931)